Rivestimento

Strati privi di pori e spaccature di durata estremamente elevata - superfici di qualità eccezionale - resistenza straordinaria

Procedura

La saldatura laser a riporto crea dei rivestimenti la cui durata supera per certi versi persino quella dei rivestimenti galvanici. La saldatura laser a riporto può essere realizzata come saldatura a riporto con filo oppure con polveri. Il raggio laser genera un bagno di fusione sulla superficie del pezzo, dove allo stesso tempo viene condotto il materiale di rivestimento (filo o polvere) per poi essere sciolto dal laser. Il tempo di azione è breve e provoca solo minime deformazioni; il processo di raffreddamento avviene velocemente. Come risultato si ottiene un rivestimento unito al materiale di base tramite procedimento metallurgico. Questo rivestimento è più resistente rispetto a quelli che vengono prodotti mediante la tecnica dello spruzzo termico e non risulta pericoloso per la salute contrariamente, ad esempio, alla cromatura dura. 

Vantaggi del laser a diodi

Il profilo del raggio "Top Hat" del laser a diodi genera un bagno di fusione particolarmente uniforme che crea rivestimenti a grana fine privi di pori e spaccature. In questo modo le rifiniture vengono ridotte al minimo. Integrati negli impianti per l'EHLA, il processo di estrema saldatura a velocità elevata di deposizione laser sviluppato dall'Istituto Fraunhofer per la tecnologia laser, i nostri laser a diodi sono adatti anche per produrre rivestimenti molto sottili, che fino ad ora potevano essere realizzati solo con la tecnica di cromatura dura.

Sintesi dei vantaggi

  • Riduzione del tempo e della profondità di azione del laser
  • Il procedimento metallurgico permette di unire il materiale del rivestimento a quello di base
  • Rivestimenti più resistenti rispetto a quelli prodotti dallo spruzzo termico 
  • Alta qualità della superficie e pochissime deformazioni, rifiniture ridotte al minimo
  • Lavorazioni di breve durata, elevata efficienza energetica 

<div/>