Laser per la lavorazione dei materiali

I nostri laser vengono tipicamente impiegati nei classici processi di lavorazione del metallo, quali saldatura, brasatura a forte o tempra. I laser a diodi Laserline si sono affermati anche nei processi di produzione di ultima generazione, come la produzione additiva ("Additive Manufacturing").

Laser a diodi nell'industria petrolifera e del gas

Lo sfruttamento di giacimenti di petrolio e gas naturale richiede l'utilizzo di utensili di foratura molto potenti. Questi ultimi vengono infatti sottoposti a notevoli sollecitazioni e non durerebbero a lungo senza un'adeguata protezione antiusura. Per questo motivo, da tempo si prevede l'applicazione di base di rivestimenti speciali che sempre più spesso vengono realizzati tramite saldatura laser a riporto.  In questa procedura, i laser a diodi Laserline delle serie LDM ed LDF permettono di ottenere risultati eccezionali.

Riporto di materiale con laser

Laser a diodi nella costruzione di utensili e stampi

I laser a diodi LDM ed LDF permettono di eseguire trattamenti termici in modo più flessibile, preciso e persino notevolmente più economico rispetto alle altre sorgenti a raggi laser o ad altri strumenti quali fiamme a gas, raggi infrarossi e bobine di induzione.  È il caso ad esempio del trattamento di indurimento selettivo mediante tempra dopo riscaldo superficiale degli utensili di presa o delle superfici degli stampi nei punti particolarmente sollecitati.

Fonte: AFPT

Laser a diodi nell'industria della plastica

Le materie plastiche composte e rinforzate con fibre a base di plastomeri (ad es. CFRP), che ritroviamo nelle parti degli aerei, nei recipienti a pressione, nelle guarnizioni o persino nelle aste tubolari, stanno sostituendo sempre di più le tradizionali costruzioni fatte di acciaio o alluminio. In termini di peso esse garantiscono un risparmio fino al 70%, mantenendo le migliori caratteristiche meccaniche.

In questo settore, i campi di applicazione dei laser a diodi Laserline (già sfruttati in precedenza) sono ad esempio la posa e l'avvolgimento di nastri delle materie plastiche rinforzate con fibre. La saldatura dei nastri in CFRP posati o avvolti avviene infatti per mezzo dei laser a diodi LDM. Questi metodi vengono inoltre utilizzati anche nella produzione di tubi senza cuciture, destinati ad esempio all'offshore.