Moduli di pompaggio

Un componente importante di sofisticati laser a fibra e a disco con eccellente qualità del raggio è una sorgente di pompaggio potente e affidabile.

 

Per ottenere rendimenti ottici massimi, occorre adattare i moduli di pompaggio ai requisiti specifici del mezzo attivo. Per soddisfare questi requisiti è possibile scegliere tra moduli di pompaggio diversi che si distinguono in termini di lunghezza d'onda, potenza, qualità del raggio, forma costruttiva o funzioni.

 

La base di ogni sorgente di pompaggio è rappresentata dalla tecnologia d'impilamento di Laserline comprovata e impiegata ormai da oltre un decennio. Grazie al raffreddamento attivo dei diodi laser, uno spostamento della lunghezza d'onda centrale al variare della potenza di pompaggio viene compensato automaticamente, consentendo così un'efficienza di assorbimento elevata e stabile nel tempo.

 

Oltre alla tipica larghezza di banda delle lunghezze d'onda di pompaggio impiegate nell'intervallo 9xx nm, è possibile utilizzare anche lunghezze d'onda speciali da 790 nm a 15xx nm. La potenza di pompaggio massima disponibile dipende in questo caso dalla qualità del raggio richiesta. Così è possibile impiegare moduli di pompaggio con una lunghezza d'onda fino a 500 W dalla fibra ottica da 200 µm o fino a 13.000 W dalla fibra ottica da 2.000 µm. L'accoppiamento dell'energia laser nel mezzo attivo avviene tramite un idoneo sistema di lenti o tramite l'unione della fibra di trasporto alla fibra attiva. L'utilizzatore può in questo caso scegliere tra diverse possibilità.